martedì 2 dicembre 2014

Rosa di Natale Gioiello - Video Tutorial

Ho sempre amato questo piccolo fiore coraggioso che sboccia nella neve proprio nei giorni che precedono il Natale. Il mio preferito è quello bianco, lievemente sfumato di rosa, dalle antere dorate: simboleggia i colori dell'aurora e si schiude proprio nel Solstizio d'Inverno, in cui la luce rinasce. In questo nuovo video tutorial lo faremo sbocciare in pasta sintetica! :) 
Rosa di Natale gioiello in pasta sintetica - tutorial di Celidonia

L'Elleboro diventerà, così, un gioiello da portare con sé, intorno al collo, la notte di Natale, come un tesoro che le Fate donano a chi sa vedere e amare la bellezza della Natura.

Per questo fiore volevo un bianco candido, ma non troppo gessoso. L'ho ottenuto miscelando un po' di Cernit bianco porcellana con del Fimo Professional bianco. Le antere, invece, le ho modellate unicamente con il Cernit bianco porcellana, perché volevo esaltarne la trasparenza. Come al solito, vi invito a sperimentare e a trovare la "vostra" miscela o brand preferito. Se l'avete già trovata, mi raccontate la vostra esperienza? :)

Per colorare i petali  - che in realtà non sono veri petali, bensì sepali dall'aspetto petaloide - ho usato i pigmenti metallici (mica powder) rosa, verde chiaro e verde scuro. Con quest'ultimo ho evidenziato anche le venature delle foglie. Per le antere, invece, ho preferito i chalk pastels - nei colori giallo e verde chiaro - perché trovo rendano molto bene il polline.


Narra una leggenda che i Fiori dell'Elleboro sarebbero nati dalle lacrime di una povera pastorella che non aveva niente da portare alla grotta di Gesù Bambino. Da una lacrima caduta nella neve nacque un fiore candido, che prese il nome di Rosa di Natale. Nell'antica Grecia, invece, si era convinti che l'Elleboro fosse un efficace rimedio contro la pazzia. Un motivo in più per portarlo al collo durante le feste di Natale, quando, si sa, diventiamo tutti un po' matti :D

Ecco, il mio augurio è che questo piccolo fiore ci aiuti a restare savi e saggi nei giorni di caos pre-natalizio che stanno per arrivare, incoraggiandoci a mantenere l'attenzione sulle cose belle della Natura, che ci parlano del vero senso di questo momento dell'anno: una nuova nascita della luce.

Arriveranno le Stelle di Natale, l'Agrifoglio, il Vischio... ognuno con il suo messaggio. Ma io amo più di tutti questo piccolo fiore bianco, sfumato di rosa e dal cuore dorato :)

E voi? Qual è il vostro fiore dicembrino preferito, che vorreste modellare in pasta sintetica?

6 commenti:

  1. Bellissimo :) se è contro la pazzia devo proprio farlo :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah... Mairi, serve un po' a tutti!! :D

      Elimina
  2. impazzisco per il coniglietto! ma di chi è la vocina???? complimenti per la tua manualità. io adoro il papavero, anche se è estivo^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me piace tanto il papavero! :) La vocina è del coniglietto, naturalmente! :D Io l'aiuto solo un pochino... e motionportrait aiuta me ad adattarla :)

      Elimina
  3. .....ciao dany! >>>Arrivo con l'ultimo treno a commentare la fatina nella foglia e la rosa di natale!!! Si,vabbé cosa dire...bellissimi tutt'e 2 e dolce la storia della fatina! P.s.(Il coniglietto é adorabile ^v^)...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Dany! Anche da parte del Coniglietto! :D

      Elimina